COVID-19: attenti anche alla saliva!

Nonostante i segni di infezione, tra cui perdita del gusto, secchezza delle fauci e lesioni della mucosa come ulcerazioni, enantema e macule, il coinvolgimento del cavo orale nella malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) è scarsamente noto.

Utilizzando il sequenziamento dell’RNA e le valutazioni della sua espressione, un recente studio ha dimostrato che SARS-CoV-2 può infettare e replicarsi all’interno delle ghiandole e della mucosa del cavo orale umano.

Inoltre, è stato evidenziato che la saliva può servire da vettore per la trasmissione del virus in pazienti asintomatici e che la carica virale salivare è correlata al grado dei sintomi, vale a dire la perdita del gusto.

In conclusione questo studio mostra che la cavità orale è un sito importante per l’infezione da SARS-CoV-2 e implica che la saliva possa essere una potenziale via di trasmissione di SARS-CoV-2.


Fonte:
Ni Huang, Paola Pérez, Takafumi Kato, et al. SARS-CoV-2 infection of the oral cavity and saliva. Nat Med. 2021 Mar 25. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33767405/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.