Teicoplanina: un possibile farmaco per il trattamento del coronavirus COVID-19?

Alcuni ricercatori francesi hanno  suggerito che la teicoplanina possa essere, al momento, un farmaco efficace per la terapia dell’infezione da coronavirus.

La teicoplanina è un antibiotico appartentente alla classe dei glicopeptidi utilizzato, in genere,  per trattare le infezioni da Stafilococco che in passato si è dimostrata efficace anche contro diversi virus (Ebola, epatite C, HIV)

La teicoplanina agirebbe inibendo il ciclo di replicazione di alcuni coronavirus (MERS-CoV e SARS-CoV).

La concentrazione di teicoplanina richiesta per inibire in vitro il 50% dei virus (IC50) è risultata essere di 1,66 µM, che è molto più bassa della concentrazione raggiunta nel sangue umano (8,78 µM per una dose giornaliera di 400 mg).

Fonte: Baron SADevaux CColson PRaoult D, Rolain JM. Teicoplanin: an alternative drug for the treatment of coronavirus COVID-19? Int J Antimicrob Agents. 2020 Mar 13:105944.
https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0924857920300947?via%3Dihub

1 pensiero su “Teicoplanina: un possibile farmaco per il trattamento del coronavirus COVID-19?

  1. In passato mio ospedaliero ho usato spesso con piano terapeutico e in corsia, UOLOGIA, la teicoplanina 400 x 10 giorni massimo per batteri Gram + Clamidia e micoplasmi con ottimi risultati e Soprattutto MAI effetti collaterali da segnalare, Inoltre potrebbe tenere sotto controllo Il PNEUMOCOCCO!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.