Convegno Sorveglianza delle malformazioni congenite: registri regionali e registro nazionale

Data di svolgimento 16 dicembre 2019

Organizzato da ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Centro Nazionale Malattie Rare

Rilevanza

La promozione e tutela della salute riproduttiva, la prevenzione primaria degli esiti avversi della riproduzione e più specificatamente delle malformazioni congenite, sono indicate come azioni prioritarie nei seguenti atti di indirizzo: Piano nazionale fertilità 2015; Documento di indirizzo per l’attuazione delle linee di supporto centrali al Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018; Piano Nazionale Malattie Rare 2013-2016. Nell’ambito del Progetto “Prevenzione e sorveglianza delle malformazioni congenite: interventi sugli ambienti di vita e di lavoro per ridurre i rischi da fattori emergenti biologici (incluso virus Zika) e non”, finanziato dal Ministero della Salute come Azione Centrale – CCM 2018, è stata definita l’importanza di attività di sorveglianza epidemiologica, di formazione per gli operatori sanitari, sulla prevenzione primaria delle malformazioni congenite. Il DPCM 3 marzo 2017 “Identificazione dei sistemi di sorveglianza e dei registri di mortalità, di tumori e di altre patologie” definisce tra i sistemi di sorveglianza di rilevanza nazionale il Registro Nazionale delle Malformazioni Congenite (RNMC) che raccoglie i dati provenienti dai registri regionali, aderenti alle diverse realtà territoriali. Pertanto, questo Convegno rappresenta il secondo dei due eventi conclusivi del progetto, che intendono fornire dei contenuti formativi sia sulla diffusione di informazioni per la prevenzione primaria delle malformazioni congenite, sia sull’attività epidemiologia sulla formazione e sviluppo di registri: Questo evento rappresenta la seconda parte dell’evento conclusivo di progetto di cui il primo evento dal titolo “Malformazioni Congenite: dalla Comunicazione alla Prevenzione – CCM 2018” si terrà il 29 novembre 2019.

Scopo e obiettivi

Il convegno intende illustrare le azioni e i risultati del progetto CCM 2018 “Prevenzione e sorveglianza delle anomalie congenite: interventi sugli ambienti di vita e di lavoro per ridurre i rischi da fattori emergenti biologici (incluso virus Zika) e non”, finanziato dal Ministero della Salute come Azione Centrale – CCM 2018”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.