COVID-19 e lenti a contatto

Al momento non ci sono prove che indichino un aumentato rischio di contrarre COVID-19 attraverso l’uso di lenti a contatto (LC) rispetto all’impiego delle lenti per occhiali e non c’è nessuna prova scientifica che indossare occhiali da vista standard fornisca protezione contro COVID-19 o altre trasmissioni virali.

E’ indispensabile ricordare ai portatori di LC i passi che devono seguire per ridurre al minimo i rischi.

I comportamenti ottimali per la cura delle LC dovrebbero essere gli stessi di quelli in circostanze normali, tra cui un adeguato lavaggio delle mani (accuratamente con acqua e sapone) e un’asciugatura (con asciugamani di carta) prima dell’applicazione e della rimozione delle  LC.

La pulizia giornaliera delle  LC e la corretta custodia delle LC riutilizzabili devono essere seguite secondo le linee guida appropriate.

Laddove la disponibilità di cure cliniche locali è limitata, si potrebbero prendere in considerazione: la possibilità di consigliare ai pazienti di non  indossare le LC durante il sonno e l’opzione di spostare i pazienti alle lenti usa e getta quotidiane.

I pazienti devono inoltre evitare di toccarsi il viso, compresi gli occhi, il naso e la bocca, con le mani non lavate ed evitare l’uso delle LC  in caso di malessere (in particolare con sintomi di raffreddore o simil-influenzali).

Fonte:
Jones L, Walsh K, Willcox M, Morgan P, Nichols J.
The COVID-19 Pandemic: Important Considerations for Contact Lens Practitioners
Cont Lens Anterior Eye. Apr 3 2020. doi: 10.1016/j.clae.2020.03.012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.