Tetracicline: una possibile terapia per COVID-19?

Attualmente esiste una corsa contro il tempo per identificare i trattamenti profilattici e terapeutici contro COVID -19. Fino a quando questi trattamenti non saranno sviluppati, testati e prodotti in serie, potrebbe essere saggio esaminare terapie esistenti che potrebbero essere efficaci contro questo virus. Sulla base delle evidenze disponibili gli Autori di questo articolo ritengono che le tetracicline possano essere agenti efficaci nel trattamento di COVID-19.

Le tetracicline (ad es. tetraciclina, doxiciclina e minociclina) sono antibiotici altamente lipofili, che chelano lo zinco delle metalloproteinasi della matrice (MMP) 1. È noto che i coronavirus dipendono fortemente, per la loro sopravvivenza, infiltrazione cellulare e replicazione, dalle MMP dell’ospite, molte delle quali hanno lo zinco come parte del loro complesso.

È pertanto possibile che le proprietà chelanti lo zinco delle tetracicline possano anche aiutare a inibire l’infezione da COVID-19 negli esseri umani limitando la loro capacità di replicarsi all’interno dell’ospite.

Fonte:
Mohit Sodhi, Mahyar Etminan. Therapeutic Potential for Tetracyclines in the Treatment of COVID-19. Pharmacotherapy. Apr 8, 2020: doi: 10.1002/phar.2395. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.