news

News

Adolescenti attraverso lo specchio

Critici nei confronti della società che ancora penalizza le donne e preoccupati per i casi di violenza sulle donne (che considerano in aumento), ma inaspettatamente convinti (48%) che la donna sia – almeno in parte – corresponsabile delle violenze che subisce.
Abbastanza studiosi (a sentir loro) e generalmente soddisfatti riguardo la scelta della scuola superiore, ma preoccupati di non riuscire a trovare lavoro. Stili alimentari tra luci (la frutta e la verdura piacciono poco, ma vengono consumate abitualmente) e ombre (ancora disertata in massa la prima colazione).
Poco sport, ma molti “social” (senza preoccuparsi molto di difendere la propria privacy) e una grave disinformazione su temi delicati come la prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale. Sensibili ai temi della sostenibilità (che associano prevalentemente al concetto di “rispetto”), ma non molto impegnati in attività sociali.
È questo, in estrema sintesi, il profilo degli adolescenti italiani che emerge dall’indagine “Adolescenti e Stili di Vita” realizzata da Laboratorio Adolescenza e Istituto di Ricerca IARD su un campione nazionale rappresentativo di 2654 studenti frequentati le scuole medie superiori.
L’indagine – realizzata con il sostegno incondizionato di ANCC-COOP (Associazione Nazionale Cooperative Consumatori) e Mediatyche – Compagnia di Comunicazione si è svolta tra i mesi di novembre 2017 e maggio 2018 su un campione nazionale rappresentativo di 2654 studenti frequentati le scuole medie superiori (età 14-19 anni; età media 16,5 anni). Un dossier speciale con tutti gli approfondimenti sulla ricerca sarà pubblicato sul prossimo numero della rivista on-line “Adò”, organo ufficiale di Laboratorio Adolescenza.
I risultati di questa indagine possono essere consultati attraverso il seguente link: http://www.laboratorioadolescenza.org/res/site144680/res1385571_Indagine-Adolescenti-2018_sintesi-risultati.pdf